La politica di Argo software per la salvaguardia dell'ambiente


Il software di Argo riceve l'energia dal sole


Clicca per ingrandire

Argo ha attivato, a partire da settembre 2009, un impianto fotovoltaico da circa 40 kW in grado di dare un contributo significativo ai consumi di energia elettrica dell'azienda e al rispetto dell'ambiente..


La politica di Argo software per la salvaguardia dell'ambiente

L'azienda ha avuto sempre una particolare attenzione verso i temi della qualita', dell'ambiente di lavoro (ergonomia e rapporti umani) e della salvaguardia dell'ambiente esterno.

Data la natura delle merci prodotte, software, l'impatto verso l'esterno è per sua natura minimo; tuttavia l'azienda ha deciso di dare il suo contributo alla salvaguardia dell'ambiente non solo da un punto di vista culturale, sponsorizzando associazioni specificatamente costituite per la tutela ambientale, ma anche direttamente, in due settori particolari: la produzione dei rifiuti e il risparmio energetico.

1) La produzione dei rifiuti dell'azienda consiste essenzialmente in:

a) Carta e cartoni

b) Toner e cartucce per stampanti e fotocopiatrici

c) Computers obsoleti

d) Plastiche

e) Rifiuti urbani derivanti dalla pulizia uffici

Sono state organizzate procedure per la raccolta differenziata:

  • I rifiuti a), accumulati in appositi contenitori, vengono conferiti ad un raccoglitore autorizzato aderente al CONAI
  • I rifiuti b), anch'essi accumulati a parte, vengono consegnati ad una ditta specializzata
  • I rifiuti c), non esistendo ancora un Consorzio apposito, vengono consegnati di volta in volta al servizio pubblico di raccolta RSU, previo accordo con la ditta incaricata della raccolta
  • I rifiuti d), una volta accumulata una quantita' significativa, vengono conferiti al consorzio per le plastiche
  • I rifiuti e), vengono raccolti dal servizio pubblico per gli RSU

2) Le iniziative per il risparmio energetico dell'azienda, che oltre a costituire un risparmio nelle spese, contribuiscono, con adeguato investimento iniziale, a diminuire (per la parte relativa) il fabbisogno di energia elettrica e quindi l'inquinamento derivante, consistono in:

a) Realizzazione del riscaldamento degli ambienti con pompe di calore

b) Illuminazione degli uffici ottenuta con lampade a basso consumo

Ogni anno vengono illustrate, in incontri con i dipendenti, delle schede riassuntive sui rifiuti prodotti e sul risparmio energetico realizzato, e vengono discusse eventuali nuove iniziative